giovedì 21 agosto 2008

Gratta e sosta in Piazza Lima


Nel caldo di un tranquillo pomeriggio estivo milanese, mi sono imbattuto nell'avventura di parcheggiare in Corso Buenos Aires, circa all'altezza di Piazza Lima.

Vado in cerca di un gratta e sosta e con mio grande stupore mi accorgo che gli unici negozi a essere chiusi sono i tabacchini e le edicole. Non se ne trova uno aperto. Come faccio a pagare la sosta??

Ma mi accorgo che in mezzo alla piazza c'è un'edicola, che vedete in foto. Mi avvicino e chiedo di comprare un gratta e sosta, valore 1,20€. Mi accorgo di avere in tasca solo 1 euro in moneta e 20 in carta. Consegno i 20 e il simpaticissimo edicolante mi dice. "Non ho da cambiare" con davanti a se una CASSA intera di monetine!
Gli dico "Mi scusi sa, ma ho solo queste e lei è l'unico ad avere i gratta e sosta oggi. Oltretutto mi pare abbia un sacco di moneta. Mi può fare il favore di vendermi un gratta e sosta? (Incredibile! Devo chiedere il favore di farmi vendere qualcosa!!!)"
E lui "No"

Incazzato come una pantera me ne vado insultandolo tra i denti.
A questo punto scatta la vendetta. Trovo uno della polizia locale. Gli chiedo candidamente: "Dove posso comprare un gratta e sosta?" E lui: "Mmm, oggi è difficile, ma provi a chiedere all'edicola in piazza" Allora io: "Non me li vuole vendere, non mi vuole cambiare i soldi. Fra le altre credo che non posso rifiutarsi di vendermelo, sa?"

Accompagnato dallo sbirro il simpatico edicolante ha farfugliato qualcosa e mi ha dato un gratta e sosta e 18,80 euro di resto, che infatti aveva davanti a se.

Quello che mi chiedo è:

1. Che cazzo di sistema è il gratta e sosta? E se è tutto chiuso o è sera come faccio?
2. Com'è possibile che debba chiedere "il favore" di farmi pagare la sosta?
3. Perchè questi cazzo di commercianti che hanno zero feeling con il pubblico non vanno a fare gli impiegati? Se apri un'attività commerciale la tua anima dev'essere devota al cliente, non a rispondergli male o a rifiutargli di cambiare i soldi! Questa è una cosa tutta europea, che odio profondamente.
TU COMMERCIANTE SEI AL SERVIZIO DEL CLIENTE! E' LUI CHE TI PAGA DA MANGIARE! TRATTALO BENE!

Ovvio il mio consiglio. Non andate a comprare nulla di nulla dall'edicola in questione e se vi succedesse una cosa così anche a voi, cambiate negozio, fategli una terribile pubblicità e se possibile portateci un poliziotto se vedete che non rispetta i vostri diritti.

3 commenti:

gahan ha detto...

Bel post.

La risposta alla domanda come fai se sono chiusi é questa e sta scritto anche dietro ai gratta e sosta (almeno a Roma era cosí) "munirsi anteriormente del presente biglietto prima di effettuare la sosta"

Ossia fatte la scorta dei gratta e sosta e poi parcheggi.

Se per caso vai a cambiare i soldi o a comprarlo e ritorni e c'é la multa ti attacchi al tram....

Andrea

Giovanni ha detto...

IL problema è che io sapevo che i gratta e sosta variano da zona a zona... Come cacchio faccio a munirmi di una cosa prima di andarci?

gahan ha detto...

mmm i gratta e sosta non dovrebbero variare da zona a zona, ma solo da comune a comune...

Milano allora sta peggio di Roma per questa cosa....