domenica 18 maggio 2008

Ferrara, Aborto no Grazie e sconfitte elettorali

Vi rimando ad un rticolo di Ferrara di fine Aprile sui risultati elettorali:

http://blog.panorama.it/opinioni/2008/04/17/ferrara-aborto-il-compagno-segreto/

Precisiamo il fatto che ho sempre odiato Ferrara, capace di cambiare fronte politico più di quanto un serpente non cambi pelle. Penso che quest'idea di entrare in politica con una lista che puntava ad un unico obiettivo fosse proprio l'ultima delle sue buffonate.

Volevo solo esprimere (per la prima e credo anche ultima volta) apprezzamento per quest'articolo. Mi hanno colpito alcuni passi che qui cito:

Ma adesso che la mia lista per la vita e contro l’aborto ha rimediato un risultato disastroso mi concedo qualche riga «per fatto personale»

Per non averlo capito, per aver voluto forzare le cose, che è un tratto costante del mio carattere, mea culpa, mea maxima culpa.
Trovare spiegazioni a una sconfitta di queste proporzioni equivale, per chi la subisca in prima persona e per sua responsabilità, a correre il rischio mortale e grottesco dell’autoindulgenza.

Credo che Giuliano sia stato veramente l'unico politico a cosparsi veramente il capo di cenere, ad ammettere una disfatta (che si è impadronita anche di molti altri schieramenti, senza che questi lo abbiano mai ammesso) e a tornare sui suoi passi ammettendo l'enorme errore.

Fine dei miei apprezzamenti per Ferrara

1 commento:

philippine lotto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.