domenica 25 maggio 2008

Grazia per la Franzoni


Apro il Corriere in mattinata e leggo:

«Sì, ci stiamo pensando a chiedere la grazia. Io voglio vivere per i miei figli Davide e Gioele, per Stefano e in memoria del mio Samuele». È bianca in volto e piange spesso Annamaria Franzoni, richiusa nel carcere della Dozza di Bologna da mercoledì sera.

Ieri pomeriggio ha confidato questo pensiero a Giancarlo Mazzuca, parlamentare Pdl ed ex direttore editoriale del Quotidiano Nazionale, che l'ha incontrata in carcere.

Articolo del Corriere
Con queste poche parole sappiamo giá di chi stiamo parlando. La mitica Franzoni, ormai piú famosa di Briatore e Berlusconi messi insieme. Ma quello che mi chiedo io...

é...

LA GRAZIA!!!

Ricordo perfettamente il dibattimento sulla grazia a Sofri, che non si é mai potuta attuare perché Sofri non ha MAI ammesso i reati per i quali é finito in carcere.
Ma scusa... neanche la Franzoni ha mai ammesso di aver ucciso suo figlio! E allora la grazia non sussiste, non puó esistere giuridicamente, é come dire il perdono di peccati che non ho commesso, NON ESISTE!

Sta Franzoni poi, mi sembra piú immanicata di Corona, si muovono per lei parlamentari, Pg, tra poco vedrai che fará un appello anche il Paparatzinger.

Non ho commenti. Ormai sui giornali su sta storia si parla tanto per far passare dell'aria, o si scrive tanto per finire le penne, visto che sono giornali.

BASTA!! Lasciatela tranquilla dov'é, tanto tra meno di 5 anni stá giá fuori e i figli li puo vedere SEI volte a settimana, non UNA come ben scritto nelle regole del carcere dove soggiorna ora!

Ma si sa, LA LEGGE NON É ASSOLUTAMENTE UGUALE PER TUTTI

1 commento:

fake lottery tickets ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.